Lo scambio di Natale

Tra le 1000 cose che mi sono rimaste in arretrato c’è anche il racconto dello scambio di Natale sul forum di EMS. È uno scambio internazionale, aperto a tutte le iscritte al forum. Ho partecipato l’anno scorso e mi sono divertita moltissimo, quindi quest’anno ho deciso di reiscrivermi.

Il caso ha voluto che la persona a cui dovevo spedire fosse la stessa che aveva spedito a me questa delizia l’anno scorso. Non ci potevo credere! Soprattutto perché potevo ricambiare non solo il regalo che mi aveva fatto lei, ma anche quello della sua dolcissima bambina. Questo è quello che ho inviato:

Nella pessima foto si possono vedere: il cuscinetto che ho realizzato per Arlette (lo schema l’ho preso dall’ultimo Ricamare, mi sembra), il biglietto, l’animaletto di legno che ho preso in un mercatino per la sua bambina e gli adesivi che ho preso per gli altri eventuali bimbi di casa. Siccome non sapevo se erano maschietti o femminucce allora li ho presi unisex. E così ho fatto contenti tutti.

Dal Canada  ho invece ricevuto questo (scusate la foto sfocata, la rifarò appena possibile):

Non è bellissimo??? Mi piace moltissimo come è stato realizzato (è incollato su gomma). Ora troneggia (come successe per l’ornamento dell’anno scorso) sull’alberello di natale aziendale (ormai è una tradizione!).

Questo scambio mi è piaciuto moltissimo e non vedo l’ora di rifarlo!!! Alla prossima!

PS: penso che questo sarà l’ultimo post del 2010, quindi ne approfitto per farvi gli auguri di uno splendido e proficuo 2011!.

Sogni d’oro: 15!!!

In questo post parliamo invece di punto croce, e dei progetti dell’Associazione Sogni d’Oro a cui ho partecipato in questo ultimo periodo. Sono ben quattro e ve li mostro subito!

Prima di tutto un simpaticisssimo Pippo in versione segno zodiacale del cancro:

Poi un tenerissimo Animal Babies di EMS. Sono schemi che mi hanno sempre attratto, ho sempre desiderato realizzarne uno. Ho avuto però moltissime difficoltà con lo schema, perché nello schema in banco e nero molti (troppi!!!) simboli erano praticamente identici rendendo difficoltosa la lettura dello schema. Se solo ripenso che i 4 verdi dei ciuffi d’erba erano indicati con C, U, ∩  e ⊃ mi torna un gran mal di testa!!! Morale: ci penserò ben bene prima di intraprenderne un altro.

Questo, invece, è il terzo progetto della serie:

Con questo progetto mi sono riposata, invece. È stato facilissimo realizzarlo dopo aver combattuto con il leoncino!

Ed infine, last but not least (come sono internazionale :-)), un altro progettino facile facile e che mi è piaciuto tantissimo realizzare:

Sì, sono proprio loro, i piccolini di casa Flinstone e Rubble. Io adoro Ciottolina, anche se il mio personaggio preferito è sicuramente Dino!!!

PS: dubbio amletico: ma si scrive Flinstone o Flintstone??? BOOOH!

Il patchwork di Natale

Eccomi qui, decisa a recuperare il “tempo perduto” e a pubblicare tutti (ma proprio tutti, promesso) i post che mi ero ripromessa di scrivere nei mesi addietro… Inizio con un post dedicato al patchwork, perché ho notato che parecchie visite a questo blog arrivano da ricerche della parola patchwork e simili. Io sono poco di più di una principiante, i risultati sono spesso discutibili, ma (forse) la mie insegnanti Chiara e Nonò hanno visto in me dei miglioramenti perché non mi guardano più come fossi un caso disperato :-).

Allora cominciamo: le ultime quattro lezioni del corso le abbiamo dedicate ai lavoretti di Natale ed è venuto fuori questo:

  • nella prima lezione abbiamo realizzato il cestino portalavette che vedete nelle foto (pieno e vuoto)

Il bordo è stato gentilmente applicato con la macchina per cucire da mia madre, perché io non sono in grado ancora 😦 . Però imparerò prima o poi (e se tutto va bene sarà presto!). Non ho combinato grossi disastri per realizzare il cestino a parte montare i nastrini al contrario (una costante delle mie realizzazioni :-))

  • nella seconda lezione abbiamo relizzato un fuoriporta a forma di albero. Anche qui ho sbagliato a mettere il fiocco che fa da gancio (l’avevo detto che era una costante!!!) ed inoltre, per non farmi mancare niente, ho sbagliato a montare alcuni triangoli, quindi in alcuni il disegno è storto!!! Però nel complesso non è male. Per questo Natale adornerà la porta della cucina

  • nella terza lezione abbiamo realizzato questo alberello centrotavola. Facile e divertente. Non mi sembra di aver combinato grossi danni per realizzarlo (secondo me ho rimosso :-))

  • nella quarta lezione abbiamo realizzato questo angelo tenerissimo. Ognuna di noi ha realizzato per il suo angelo una pettinatura diversa, ognuno di loro è unico. Con lui ho avuto problemi con le spalle, mi erano venute molto molto larghe. Per fortuna è intervenuta Nonò a sistemare tutto!

Vedete quel sacchetto cosa stringe tra le braccia? Contiene il regalino di Chiara e Nonò per Natale!!! Ecco cosa conteneva:

A presto!!!!!

Buon Natale!!!

In corner auguro a tutti i visitatori di questo blog un buon Natale. Sono appena sopravvissuta a tre giorni di convivenza forzata con mio nipote Alessio (10 anni) a cui è venuta la febbre alta mentre era da noi e che quindi è stato “abbandonato” qui. Non era prudente riportalo a casa. Comunque alla fine il problema più grosso era riuscire a metterlo a letto, ma per il resto è stato “quasi” un angelo. Abbiamo passato un’intera serata a giocare con i mitici Lego e abbiamo costruito una casa completamente arredata (c’era tutto, anche il bagno e il televisore!!!)
PS: avete notato che sul mio blog nevica?