Una cascata di yo-yo

Sì lo so, sono sparita di nuovo 😦

Ho cambiato le mie abitudini della domenica e quindi non ho più tempo per scrivere…

La notizia buona è che, per ragioni che non sto a spiegarvi, ho cambiato anche le mie abitudini relative alla pausa pranzo in ufficio, quindi finalmente sono tornata a scrivere nei giorni feriali. Quanto mi mancava!

Oggi vi mostro un lavoro segreto a cui sto partecipando. È talmente segreto che neanche io so cos’è, davvero 🙂

Alla mia amica che ha il negozio a Pescara hanno commissionato una quantità spropositata di yo-yo ed io che ho una passione altrettanto spropositata per loro mi sono offerta di aiutarla (come potevo resistere?).

Tra l’altro è un tipo di lavoro che può essere fatto anche su un autobus, quindi perfetto per me che viaggio tanto! Nella foto vi mostro alcuni degli yo-yo che ho realizzato, ma in verità finora ne ho fatti molti di più (forse il doppio di quelli che si vedono):

Nel frattempo sto faticosamente cercando di fare il punto su quali lavori ho realizzato e non pubblicato nel mio periodo di latenza. Prima o poi colmerò il vuoto, promesso 🙂

Alla prossima!

Sempre fuori stagione!

😀

Eh sì, non sono una persona che riesce a stare dietro le stagioni… Quindi oggi vi mostro un lavoro che ho fatto su ordinazione tempo fa e a tema Halloween 🙂

Come per l’ultimo ricamo che ho fatto su ordinazione anche questo l’ho realizzato mettendo insieme degli schemi comprensivi di bonus di un disegno di Lizzie Kate (Spooked! per l’esattezza). Poi ho riempito i vuoti con quanto mi suggeriva la fantasia!

È la seconda volta che ricamo questi soggetti, la prima volta è stato per me. Però io non l’ho ancora completato 😀

È stato piacevolissimo ricamarlo nuovamente, anche se la scelta della stoffa è stata molto travagliata 😦 , perché prima ho cercato senza successo quella consigliata, poi quella che avevo scelto aveva i quadretti troppo grandi e i ricami non ci entravano…

Comunque l’amica che me l’aveva ordinato era felicissima, ci ha fatto un quadro.

Resta ancora da completare il mio Spooked!, realizzato con la stessa disposizione dei soggetti ma sulla stoffa “originale”. Al momento sono alla fase dell’assemblaggio, ne farò un pannello. Chissà quanto ci metterò… 🙂

Alla prossima!

Parliamo di Natale!

Riprendo a scrivere dopo una breve pausa, dovuta a cause di forza maggiore, ovvero la nipote piccola mi ha scaricato il tablet per vedere i suoi video preferiti…

Il mio periodo creativo preferito è il Natale, penso l’abbiate capito 🙂

Cerco sempre di fare dei regalini creativi per i miei familiari, da aggiungere agli altri regali.

Quest’anno ho realizzato per i miei nipoti degli angioletti che ho imparato a fare in uno degli open day organizzati nel negozio dove si riuniscono le Amiche del Patchwork, il mio gruppio di creative:

titaniaart_natale2019_angioletti

Ho fatto delle piccole modifiche al progetto originale, utilizzando per le teste delle vecchie palline natalizie che non mettevo più sull’albero.

Poi ho personalizzato ogni angioletto in modo che somigliasse ad ognuno dei miei nipoti 🙂

Forse ci state chiedendo: ma perché sono cinque e non quattro? Perché quello più a destra è il mio… I capelli sono ispirati a quello che vedo nello specchio ogni mattina 😀

Alla prossima!

 

Nastro angioletto

Per tradizione, ogni anno per Natale regalo alle mie sorelle almeno tre oggetti: qualcosa di acquistato, qualcosa comprato in fiera, qualcosa fatto da me. Qualche anno fa abbiamo realizzato, in uno dei corsi delle Amiche del Patchwork, una deliziosa decorazione che ho poi regalato alle mie sorelle, adattando i colori ai loro gusti.

Sinceramente non mi ricordo se c’è un post sul blog in cui parlavo di questi regali, di solito mi dimentico sempre di fare la foto 😦

Poco prima di Natale mia sorella mi ha chiesto di realizzare una nuova decorazione perché sua suocera la voleva regalare ad una sua amica.

Ho faticato un po’ a ritrovare il cartamodello e i materiali ma ecco il risultato finale:

Carino vero? Non so perché ma l’angioletto ha delle mani veramente enormi 😀

Alla prossima!

P.S.: Quest’anno oltre a dimenticare di fare le foto non ho ritrovato i regalini che avevo preso per loro alla fiera di Bergamo. Chissà dove li ho ficcati!

Finito!!!!!

Eh sì in questi giorni sono stata piuttosto latitante. Sono tornata per un paio di settimane a casetta ed ho avuto poco tempo per aggiornare il blog 😦

In compenso ho terminato il ricamo di Lizzie Kate e l’ho già consegnato alla mia amica!!!! Sono molto orgogliosa del risultato finale:

Alla prossima!

A grande richiesta!

Guardando le statistiche di accesso a questo blog è abbastanza chiaro che gli articoli e le foto più visti sono quelli relativi ai bavaglini che realizzo per i nuovi arrivi in famiglia, tra gli amici e tra i colleghi.

E siccome come avevo previsto non ho finito la trappa settimanale del SAL di Lizzie Kate a questo giro vi beccate i bavaglini 😀

Diversi mesi fa due colleghi mi hanno annunciato l’arrivo di nuovi pargoli ❤ . I lieti eventi sarebbero avvenuti a distanza di pochi giorni l’uno dall’altro e quindi ho deciso di realizzare due bavaglini coordinati.

Questo è il bavaglino per Matteo, che è il primo figlio di un mio collega:

Questo invece è per Giada, la terzogenita di una collega:

Alla prossima!

Ancora un passo avanti!

Ormai il Natale è alle porte! Sono molto impegnata e sono nel pieno dei preparativi dei regalini! Ovviamente non posso farvi vedere niente, è tutto top secret 😀

Sono andata comunque avanti con il SAL di Lizzie Kate ed ho terminato un’altra tappa! Più vado avanti e più mi piace!!!

La prossima tappa mi sa che è un po’ lunghetta, non so se riuscirò a finirla in settimana… Comunque non ho una data di consegna, quindi non c’è bisogno di correre 😀